Il 7 agosto 1944 le truppe di occupazione tedesche, nella zona attualmente compresa nel territorio del Comune di Vyronas (Pangrati), misero in atto la cosiddetta “operazione BLOCCO”. Rastrellarono un gran numero di uomini e in piazza Smyrnis ne fucilarono 12, mentre circa 1000 ostaggi furono inviati in campi di lavoro forzato in Germania. Come scoperto di recente, fra le 12 vittime risulta un italiano di soli 25 anni, Marcello Baravale, pugliese, di cui non è ancora stato possibile rintracciare la famiglia. Evidentemente aveva aderito alle forze di resistenza greche, dopo la capitolazione dell’Italia.

Solo lo scorso anno il suo nome è stato aggiunto al nome delle altre 11 vittime in tutte le lapidi commemorative del Comune di Vyronas.

In occasione dei festeggiamenti del 28 Ottobre, il Sindaco di Vyronas ha invitato anche il Comites Grecia a partecipare depositando una corona in omaggio al giovane Marcello Bravale. In rispetto del nostro compatriota, la presidente Luisiana Ferrante e la vicepresidente Fabiana Bartolini, hanno reso omaggio al caduto Marcello Baravale, augurandosi che presto possa essere rintracciata la sua famiglia e che possano essere identificati anche gli altri compatrioti caduti in tali circostanze in terra ellenica.